logo

Storia Grau de Castelló

Il Grau di Castelló, un quartiere marinaio storico

Da secoli che il Grau di Castelló è abitato, da prima di avere rapporti scritto. si pensa che fu un insediamento iberico e anche romano, che utilizzarono il posto per alzare i suoi villaggi. Originalmente, il Grau era una zona umida dove c’erano paludi, asciugati dagli abitanti per coltivare e vivere.

Ma i primi abitanti consegnati nella storia risalgono a tempi più recenti, dal 1398, intorno alla parrochia di Santo Tommaso, l’odierna Via Escultor Viciano di Castelló, ma non avremmo il primo censo fine il 1865, con 428 abitanti. Nella zona si alzò durante il Seicento e Settecento una torre di sorveglianza, identica a quella di San Vicente di Benicàssim ma più piccola, fortezza costruita per proteggere la costiera degli atachi dei pirate berberi, che fu buttata giù nell’Ottocento e mai più rielevata.

La storia recente dil Grau di Castelló va parallela al porto di pescatori, lo sviluppo dil quale è pure quello del distritto marinaio della città capoluogo della Plana, con le navi da pesca ormeggiate nel mollo e la Lonja, dove c’è l’asta di pesce alla quale s’incontrano i propietari dei ristoranti della zona per acquistare la materia prima che dopo servirano nelle sue locande.

Dagli anni ‘70 il turismo cominciò a arrivare al Grau, alzandosi i primi alberghi e appartamenti, e negli anni ‘90 si spinge l’attrativo con la sistemazione della Piazza dil Mar con i suoi ristoranti, cinema...e gli altri attrattivi che l’hanno fatto diventare un punto di riferimento dell’ozio della provincia.

Quà si riedificherà l’antico faro di Castelló quando si costruì uno più moderno ed efficace, come un omaggio al passato e anche al presente marittimo dil Grau,

Correlati

Skip to content