logo

El Fadrí

Si trova nella Plaza Mayor, nel centro della città, vicino alla Concattedrale di Santa María. I lavori di costruzione iniziarono nel 1440. Dopo aver attraversato diversi periodi di incertezza su quale progetto seguire e sulla sua realizzazione, fu finalmente terminato nel 1604, responsabile del progetto presentato da Francisco Galiansa de la Lancha, Guillem del Rei, Pedro Crosali, Marc Volsanys e Antoni e Joan Saura.

È un campanile esente, ottagonale e alto circa 60 metri. È diviso in quattro corpi, che al loro interno corrispondono alla camera dell'orologio, al carcere ecclesiastico, alla casa del campanaro e alla camera delle campane. Questi quattro corpi interni non corrispondono alle linee del cornicione esterno. In cima c'è un parapetto, decorato con otto gargolle.

La sua nudità architettonica, la sobrietà decorativa, nonché una certa ruvidità formale, fanno sì che possiamo includerlo tra le caratteristiche dello stile disorganizzato che hanno caratterizzato l'architettura spagnola dalla fine del Cinquecento. La torre termina con una guglia del 1735, replica dell'originale distrutta nel 1656, è a pianta triangolare con pilastri toscani ricoperti di tegole blu, e sormontata da una banderuola posta nel 1860.

.

All'interno una scala a chiocciola con intradosso discontinuo consente l'accesso ai diversi piani della torre, le cui stanze hanno il tetto a volte in pietra. L'accesso alla torre avviene attraverso una facciata ad architrave con una nicchia in alto fiancheggiata da volute e un frontone triangolare in alto. Sotto gli scudi del Regno di Valencia e delle Torres de Castelló, c'è un'iscrizione sull'architrave che si riferisce alla costruzione della torre tra il 1591 e il 1604. El Fadrí è elencato come un bene di interesse culturale nel patrimonio nazionale e della Generalitat Valenciana.


Plaza Mayor
12001, Castelló
+34 638 17 09 66
Ingresso libero.
ORARI:
Da martedì a sabato:: dalle ore 11:00 alle 13:00
Domenica e lunedì:: chiuso
Clicca per vedere il programma Fadrí
Oorario Fadrí